SISFA
(Società Italiana degli Storici della Fisica e dell'Astronomia)

XXV CONGRESSO NAZIONALE DI STORIA DELLA FISICA E DELL'ASTRONOMIA

Milano
10-12 novembre 2005



PROGRAMMA DEL CONGRESSO

Giovedì 10 novembre 2005

Sala Napoleonica Via Sant'Antonio 12

  • ore 13.00 – Iscrizione
  • ore 14.00 – Saluti delle autorità

    Enrico Decleva, Rettore, Università degli Studi di Milano
    Renato A. Ricci, Presidente Onorario della Società Italiana di Fisica
    Marcello Pignanelli, Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Univesità degli Studi di Milano
    Roberto Pozzoli, Direttore del Dipartimento di Fisica, Università degli Studi di Milano
    Roberto Bonetti, Direttore dell'Istituto di Fisica Generale Applicata, Università degli Studi di Milano
  • ore 14.30 – Introduzione

    P. Tucci
    25 anni di convegni di Storia della Fisica e dell'Astronomia
  • ore 15.30 – Relazione su invito

    G.W. Clark
    The Contributions of Bruno Rossi to Particle Physics and High-Energy Astrophysics
  • ore 16.30 – Coffee Break
  • ore 17.00 – Relazione su invito

    C. Bernardini
    La nascita dei Laboratori di Frascati
  • ore 16.00 – Relazione su invito

    Prof. C. Bernardini (Dipartimento di Fisica, Università La Sapienza, Roma)
    La nascita degli anelli di accumulazione per elettroni e positroni
  • ore 17.00 – coffee break
  • ore 17.30 – Comunicazioni

    D. Monaldi
    Life of m. The observation of the spontaneous decay of mesotrons and its consequences, 1938-1947

    L. Bonolis
    Imma Cecere, Doppelmeyer, Eulero, Stepling: un enclave di iconografia pluralistica

    V. Beretta, L. Gariboldi
    The Post-War Reconstruction of Physics in Milan: Cloud Chamber and Cosmic Rays (1945-1960)

Venerdì 11 novembre 2005

Sala Napoleonica Via Sant'Antonio 12

  • ore 9.00 – Relazione su invito

    J. Renn
    L'annus mirabilis di Albert Einstein
  • ore 10.00 – Relazione su invito

    F. Bevilacqua
    The young Einstein: 1885, the Pavia year
  • ore 10.30 – Relazione su invito

    E.R. Giannetto
    La concezione elettromagnetica della natura e l'origine della fisica dei quanti
  • ore 11.00 – coffee break
  • ore 11.30 – Comunicazioni

    S. D'Agostino, S. Leva, A.P. Morando, A. Rossi
    Adolfo Bartoli e la pressione di radiazione

    E. Sallent Del Colombo, A. Roca Rosell
    La fisica matematica nei cursos monogràfics d'alts estudis i d'intercanvi (1915-1923): il contributo di Tullio Levi-Civita

    E. Gasco
    Le riflessioni di Einstein sulla teoria di Nordström (1913-14)
  • ore 13.00 – Pranzo libero
  • ore 15.00 – Relazione su invito

    R. Fox
    Physics in Oxford: 1839-1939
  • ore 16.00 – Relazione su invito

    N. Robotti
    Gli elementi "transuranici" di Enrico Fermi: 1934-1938
  • ore 16.30 – Comunicazioni

    F. Turco, L. Cerruti
    To Get Back from Chemistry to Physics. Lord Rayleigh, la chimica e la determinazione dei pesi atomici

    A. De Gregorio, S. Esposito
    Fermi e Majorana: i corsi di Fisica Teorica

    B. Villone
    Lise Meitner, la "Maria Curie tedesca": la sua partecipazione al dibattito scientifico e politico del '900

    G. Acocella
    L'opera scientifica di Oscar D'Agostino (dal suo archivio)

    M. Leone, N. Robotti
    Il fondo Gian Carlo Wick alla Scuola Normale di Pisa

    L. Gariboldi
    The Failed Discovery of New Particles in Cosmic Rays: The Case of Alikhanian et al.'s Particle

    D. Cenadelli
    Chandrasekhar e il limite di massa per le nane bianche

    A. Baracca, V. Fajer
    Lo sviluppo della Fisica a Cuba: la formazione di un sistema scientifico avanzato in un paese sottosviluppato
  • ore 18.00 – Assemblea Annuale dei Soci della "Società Italiana degli Storici della Fisica e dell'Astronomia"
  • ore 20.30 – Cena sociale

Sabato 12 novembre 2005

Aula Conferenze Istituto di Fisica Generale Applicata Via Brera 28

  • ore 9.00 – Comunicazioni

    R. Mantovani
    1506-2006. Nel cinquecentenario della nascita dell'università: lo sviluppo delle scienze fisiche ad Urbino dalle origini alla fine del XIX secolo

    D. Capecchi
    Fisica-matematica e fisica generale in d'Alembert

    R. Pisano, D. Capecchi
    La meccanica in Italia nei primi anni del Cinquecento. Il contributo di Niccolò Tartaglia e Girolamo Cardano

    C. Olivotto
    Misure di elettricità e campo magnetico a bordo di palloni aerostatici (1803-1885)

    S. D'Agostino, S. Leva, A.P. Morando, G. Rogante, A. Rossi
    Reminiscenze elettriche in una città marchigiana: Fermo e l'elettrotecnica italiana

    S. Bordoni
    Crossing the borders: matter and energy in late 19th century electromagnetism

    A. Testa
    Giuseppe Paolo Stanislao Occhialini (1907-1993) e la ricerca spaziale europea

    L. Bonolis, D. Cocolicchio
    I premi Nobel 2004 per la Fisica e la teoria della libertà asintotica delle interazioni forti

    G. Ferriello
    Strumenti topografici dell'anno mille nel Kitab Inbat al-Miyyah al-Xafiyyah del matematico-ingegnere Karaji

    S. Ganci
    La Fisica nell'800 in Chiavari

    C. Bianchi, F. Della Torre, A. Pirisi, G. Rimoldi
    Reminiscenze postferrarisiane negli scritti di un fisico matematico: Luigi Donati elettrotecnico a Bologna

    M. Tinazzi
    Lo scambio epistolare tra Giuseppe Zamboni, Ambrogio Fusineri e Auguste De la Rive sulla teoria e interpretazione elettrochimica delle "pile a secco"

    A.M. Lombardi
    Le curve in energia, nuovo standard per una fisica nuova
  • ore 11.00 – Coffee Break
  • ore 16.00 – Comunicazioni

    M. Manuguerra
    Alle radici dell'Evo moderno: Dante, l'ultimo viaggio di Ulisse e le sirene della conoscenza

    A. Ansaloni
    Un sistema telegrafico dimenticato: il telegrafo di G.D. Botto

    L. Capuozzo
    La polemica tra P. Duhem e G. Gouy sul contenuto innovativo della funzione energia utilizzabile

    A. Drago
    Rivisitando la storiografia del corpo nero

    A. Drago, R. Pisano
    Il superamento della teoria del calorico in Sadi Carnot

    V. Cioci
    Oppenheimer ed i nuovi interrogativi della scienza

    R. Fucci
    La cristallografia di Haüy alla luce delle due opzioni

    A. Gaspani
    Un trattato astronomico medioevale irlandese e il problema della diffusione dell'astronomia araba in Irlanda
torna su