Vedere la Scienza

Milano   15/3/2004 - 21/3/2004

Spazio Oberdan - viale Vittorio Veneto 2 - Milano

foto

I corpi di Tobias: il colore della pelle



  1. Titolo originale: Tobias’ bodies
  2. Autore: Michael Goldblatt
  3. Regia: Guy Spiller
  4. Consulenza scientifica: Phillip Tobias
  5. Montaggio: Guy Spiller, Tracy Clayton
  6. Fotografia: David Forbes, Edwin Wes, Philip Miller
  7. Musica: Phillip Miller
  8. Produzione: Johan Venter per SABC2
  9. Nazionalità: Sudafrica
  10. Durata: 53 min.
  11. Anno: 2002

Chissà come reagirebbe qualche esponente del Ku Klux Clan all’affermazione d’esordio dello scienziato Philip Tobias “Siamo tutti africani, io sono africano”; di certo maluccio, e non solo: anche lo spettatore più corretto avrebbe un moto di perplessità alle parole del bianchissimo professore sudafricano. L’attempato scienziato ci illustra da dove scaturisca questa certezza di studioso in una narrazione che tocca molti aspetti dello stesso problema: i diversi colori della pelle dovuti alla melanina, i guai sociali connessi alla definizione di razza umana, una breve storia dell’evoluzione umana partendo dall’uomo-scimmia africano di 7 milioni di anni fa fino al recente Homo sapiens di 150.000 anni fa, i siti geologici dove sono state fatte importanti scoperte a proposito. La parola passa quindi a una genetista delle popolazioni, una specialista delle vicende narrate dal DNA, un testimone infallibile delle mutazioni delle specie; a una comunità ebrea di africani - un vero e proprio puzzle per gli antropologi - e ad un artista zulu bianco che per cultura non esita a definirsi nero più dei neri stessi.

Altre proiezioni:

Vedere la Scienza
VEDERE LA SCIENZA 2005
VEDERE LA SCIENZA 2006
italiano