Vedere la Scienza Festival

Festival della fiction scientifica per la TV

Milano   5/10/2002 - 6/10/2002

Milano, Teatro Grassi - Via Rovello

Oppenheimer - secondo episodio



  1. Titolo originale: Oppenheimer - second episode
  2. Autore: Peter Prince
  3. Regia: Barry Davis
  4. Fotografia: Michael Steinke and Hans-Dieter Sasse
  5. Musica: Carl Davies
  6. Scenografia/ Design:
    Austen Spriggs
  7. Interpreti:
    Sam Waterston (J. Robert Oppenheimer)
    Jana Sheldon (Kitty Oppenheimer)
    David Suchet (Edward Teller)
  8. Produzione: BBC Television in association with WGBH Boston
  9. Produttore esecutivo: Peter Goodchild
  10. Nazionalità: Gran Bretagna
  11. Durata: 60 min.
  12. Anno: 1980

Un artista rappresenta un filtro dalla realtà, un occhio attraverso cui un evento di per sé neutrale acquista sfumature peculiari e inaspettate. Un regista, in quanto artista è capace di interpretare un evento storico secondo i suoi intenti e la sua sensibilità artistica; specificatamente un regista di fiction deve essere in grado di tradurre in un linguaggio popolare il soggetto scenico prescelto. Grande merito va dato dunque a Barry Davis, il regista della serie di episodi prodotta dalla BBC dal titolo Oppenheimer. L’argomento non è dei più semplici da proporre al grande pubblico: Oppenheimer fu lo scienziato a capo del progetto Manhattan, che portò alla costruzione della prima bomba atomica. E parlare di un evento così tragico della storia dell’umanità, senza sminuirne la drammaticità non è compito facile.

L’episodio proposto è il secondo di una serie di sette. E’ l’autunno 1942, gli USA decidono di entrare in guerra a seguito dell’attacco di Pearl Harbour. Il generale Groves rappresenta le ansie dei vertici militari statunitensi: bisogna costruire un’arma potente e innovativa e soprattutto fabbricarla prima dei temibili avversari tedeschi. Gli Stati Uniti possiedono i migliori scienziati del momento, affermati ricercatori stranieri lavorano alacremente nei laboratori americani. Groves convoca il giovane e brillante Oppenheimer e la decisione è presto presa: bisogna riunire tutti i più geniali scienziati in unico laboratorio per accelerare le ricerche. E’ la nascita del progetto Manhattan; Oppenheimer festeggia il capodanno in famiglia, ancora ignaro dei fatali sviluppi della nuova avventura di cui sarà protagonista di primo piano.

italiano