VEDERE LA SCIENZA '98

Milano   11/3/1998 - 14/3/1998

Nuovo Spazio Guicciardini Via Macedonio Melloni, 3

foto

L'ultimo teorema di Fermat



  1. Titolo originale: Fermat’s last theorem
  2. Regia: J. Lynch e S. Singh
  3. Montaggio: Horacio Queiro
  4. Fotografia: Joe Vitagliano, Randall Love, Rick E. Gaulo
  5. Suono: John Cameron, David Lezynsky, Damon Osborne
  6. Produzione: BBC TV/WGBH Boston
  7. Nazionalità: Gran Bretagna
  8. Durata: 49 min.
  9. Anno: 1998

A soli 10 anni, nel 1963 lo studente Andrew Wiles, curiosando in una biblioteca pubblica, si era trovato di fronte al più inquietante problema matematico del mondo, l'ultimo teorema di Fermat, che aveva disorientato i matematici per oltre tre secoli. Andrew Wiles decise che lo avrebbe risolto.
Il film di J.Lynch e S. Singh (quest'ultimo ne ha tratto un noto best seller) dimostra come un'ossessione giovanile che ha accompagnato una vita abbia spinto Wiles a lavorare in segreto sacrificando tutto pur di realizzare il sogno della sua fanciullezza.
Ci riuscì trent’anni dopo.
Nel 1968 un'idea creò il legame tra questo ossessionante problema e una delle più complesse idee della matematica moderna: la congettura di Taniyama-Shimura. Il link consisteva nel fatto che se la congettura di Taniyama-Shimura fosse risultata vera allora anche il Teorema di Fermat lo sarebbe stato.
Quando Wiles apprese questa notizia in lui riaffiorarono i suoi sogni di bambino “Sapevo che il corso della mia vita sarebbe cambiato”.
Per sette anni lavorò in un attico a Princeton, senza riferire a nessuno, se non alla famiglia, dei suoi studi. Nel 1993 raggiunse il suo proposito.

Grand Prix al XIV festival Image et Science, Parigi, 1997

Altre proiezioni:

VEDERE LA SCIENZA 2000
VEDERE LA SCIENZA 2002
Vedere la Scienza
VEDERE LA SCIENZA 2005
VEDERE LA SCIENZA 2006
italiano