Vedere la Scienza Festival

Festival Internazionale del Video, del Film e del Documentario Scientifico - XV edizione

Milano   2/5/2011 - 8/5/2011

Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2 - MILANO
Mediateca Santa Teresa, Via Moscova 28 - MILANO

foto

Acqua senza arsenico



  1. Titolo originale: Sin arsenico
  2. Consulenza scientifica: Lia Botto
  3. Montaggio: Paola Russo
  4. Fotografia: Adrian Guiterrez
  5. Musica: Mario Bouco
  6. Suono: Mario Bouco
  7. Produzione: El Oso ProducionesEl Oso Produciones
  8. Nazionalità: Argentina
  9. Durata: 7 min.
  10. Anno: 2010

Le acque sotterranee della pianura chaco-pampeana - un’enorme distesa di terra di oltre un milione di chilometri quadrati al confine tra Argentina, Brasile e Paraguay - sono contaminate da arsenico. L’accumulazione del pericoloso minerale è dovuta alle eruzioni vulcaniche degli ultimi quattro milioni e mezzo di anni. Il documentario mostra il funzionamento di un impianto di purificazione delle acque progettato da un gruppo scientifico argentino.
Gli effetti dell’arsenico sulla salute umana sono molteplici: dalle lesioni sulla pelle fino al cancro. L’acqua con arsenico si accumula nei vegetali ed è insapore. Questa caratteristica la rende particolarmente infida. La popolazione è generalmente ignara del veleno contenuto nell’acqua che usa. L’impianto di purificazione, inaugurato nel 2009, sfrutta la caratteristica dell’alluminosilicato o argilla ferrosa - un materiale dal costo moderato, ad alto contenuto di ferro - di assorbire l’arsenico. In ogni ciclo di sei ore si purificano circa duemila litri di acqua. L’alluminosilicato esausto contenente arsenico viene sostituito con materiale vergine dopo un anno. Il materiale saturo di arsenico viene usato come cemento. Particolare attenzione viene posta alla spiegazione pubblica del processo di purificazione affinché si diffonda la consapevolezza della pericolosità dell’acqua apparentemente limpida.
 

italiano