Vedere la Scienza Festival

Festival Internazionale del Video, del Film e del Documentario Scientifico

Milano   31/3/2008 - 6/4/2008

Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto 2 - Milano

foto

I pirati dello spazio



  1. Regia: Enrico Cerasuolo, Alessandro Bernard, Paolo Ceretto
  2. Montaggio: Ruben Korenfeld
  3. Fotografia: Ned Burgess
  4. Musica: BMG Music Library
  5. Suono: Laurent Rodriguez
  6. Produzione: Zenit Arti Audiovisive, Studio International, Arte France
  7. Nazionalità: Italia
  8. Durata: 53 min.
  9. Anno: 2007

Sul finire degli anni ‘50 due geniali radioamatori, i fratelli Achille e Giovanni Battista Judica Cordiglia, allestirono a Torino un vero e proprio centro di ascolto spaziale, usando tecnologie riciclate e da loro stessi adattate. E’ l’inizio di una storia che il documentario descrive attraverso il racconto dei fratelli Cordiglia, i loro straordinari archivi d'epoca (filmati e registrazioni) e i testimoni che hanno accompagnato le loro vicende in Italia e negli Stati Uniti. Il 4 ottobre 1957 i Cordiglia raccontano di essere riusciti a intercettare, per primi, i suoni emessi dallo Sputnik 1 e, dopo questo rilevante successo, di aver proseguito con le intercettazioni delle principali missioni spaziali realizzate dagli USA e dall'URSS, incluse alcune missioni segrete, in cui cosmonauti sovietici potrebbero aver perso la vita. Mentre i due radioamatori - hackers ante-litteram - registravano tutto, si consumava la Guerra Fredda e le due grandi superpotenze si sfidavano nella corsa allo spazio, pretendendo di controllare le informazioni e la propaganda. Una storia incredibile che culmina nel 1962 quando i fratelli, dopo aver partecipato al quiz "La fiera dei sogni" di Mike Bongiorno, vinsero un viaggio alla Nasa.
I pirati dello spazio dà volutamente solo la prospettiva dei Cordiglia nell’esporre fatti su cui ancora oggi si muove la contestazione degli storici dell’esplorazione spaziale, secondo i quali le asserzioni dei fratelli Cordiglia non avrebbero trovato conferma.

italiano