Vedere la Scienza Festival

sessione Documentari e Video

Milano   26/3/2007 - 1/4/2007

Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto 2 - Milano

foto

Leonardo Fibonacci, il Leonardo pisano



  1. Regia: Francesco Andreotti
  2. Consulenza scientifica: Marco Franciosi
  3. Montaggio: Francesco Andreotti, Francesca Costagli
  4. Fotografia: Giovanni Vella
  5. Musica: Alessandro Isaacs
  6. Produzione: Associazione per la diffusione della cultura scientifica e tecnologica “La Limonaia”
  7. Nazionalità: Italia
  8. Durata: 40 min.
  9. Anno: 2003

Siamo nel Medioevo sul finire del XII secolo. Un ragazzino, nato a Pisa nella famiglia dei Bonacci (filium Bonacii), lascia il suo paese insieme al padre che va all’estero per lavoro. Destinazione: Nord Africa, paese sviluppato dove c'è tecnologia, cultura e ricchezza.
Presso gli arabi Leonardo impara l'uso della numerazione posizionale, con le nove cifre più lo zero, e la introduce in Europa dove la matematica era quasi scomparsa e gli uomini vivevano senza numeri. In Europa per fare i conti si usava l'abaco (simile al pallottoliere dei bambini) e le lettere romane: per scrivere un numero come ventimila si doveva usare venti volte la lettera M e per le operazioni con i grandi numeri l'abaco era uno strumento quasi inservibile.
Fibonacci porta in Europa anche il metodo degli arabi - l'algebra - fornendole strumenti tecnici fondamentali per entrare nell'epoca moderna. Nel suo più famoso trattato, Liber Abaci, Fibonacci sintetizza le attività matematiche preesistenti, le riordina e le sviluppa secondo un impianto scientifico rigoroso. I numeri che Fibonacci ha introdotto in Occidente erano partiti molti secoli prima dall'India, da Baghdad e dalla mezzaluna fertile; inventati dalle grandi civiltà arcaiche, quei segni sono diventati la linfa delle civiltà evolute ed hanno riempito di sé ogni aspetto della nostra vita divenendo parte dell'ecosistema umano.
Una delle principali branche della matematica, la "teoria dei numeri”, si è sviluppata a partire dall'opera di Fibonacci, noto tra l'altro per il famoso problema dei conigli e per la serie numerica che questo problema implica.
La teoria dei numeri trova oggi numerose applicazioni: i codici a barre, i bancomat, i computer, la borsa, i sistemi di sicurezza utilizzati dagli eserciti di tutto il mondo, basano il loro funzionamento su tale teoria.

italiano