Vedere la Scienza Festival

sessione Documentari e Video

Milano   26/3/2007 - 1/4/2007

Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto 2 - Milano

foto

Sulla vita: sordità e oltre



  1. Titolo originale: Overleven: keilvid, keidoof eh … erger
  2. Regia: Tine Cornelissen
  3. Consulenza scientifica: Prof. Bart Vinck (Università di Gent)
  4. Montaggio: Frédéric Castiam
  5. Produzione: Lut Gouwy, VRT/Canvas
  6. Nazionalità: Belgio
  7. Durata: 35 min.
  8. Anno: 2005

Negli ultimi dieci anni anche in Belgio, come nel resto del mondo, la capacità uditiva delle persone è diminuita in modo considerevole. Il problema, collegato a inquinamento acustico e stili di vita, interessa in particolare la fascia d’età giovanile, ma tutta la popolazione ha subito un generale peggioramento dell’udito. “Un tempo fino a trent’anni si conservava una buona capacità uditiva; oggi non si trovano più diciottenni con un udito intatto” è la constatazione, preoccupante, che introduce la questione. La serie scientifica belga Sulla vita si propone in questo episodio di investigare sulle dimensioni del fenomeno.
Sei ragazzi si sottopongono all’esame dell’udito prima di entrare in discoteca e ripetono il test dopo cinque ore di esposizione a musica ad alto volume. I risultati mostrano una diminuzione della capacità uditiva. Bart Vinck, docente dell’Università di Gent e consulente del programma, avvisa: alcuni dei danni possono essere permanenti. L’orecchio, infatti, può sopportare suoni ambientali fino a 75 decibel per circa otto ore al giorno, l’equivalente di una conversazione ad alta voce. Quando si supera questa soglia, compare un rischio di lesioni.
L’episodio Sordità e oltre testimonia l’esperienza di persone che soffrono di disturbi dell’udito e le procedure chirurgiche, ancora sperimentali, che dovrebbero alleviare questi problemi. Per chi non è toccato personalmente da questi disturbi è difficile comprendere le enormi ricadute che gli stessi possono avere sulla qualità della vita. Caratteristica del documentario è non solo informare sul tema dei disturbi dell’udito, ma anche fornire strumenti che permettano allo spettatore di immedesimarsi con chi ne soffre.
italiano