VEDERE LA SCIENZA 2006

Modena   16/10/2006 - 17/11/2006

Auditorium dell’ITIS F.Corni - Via Leonardo da Vinci 300 - Modena
Aula Magna del Polo Scolastico - Piazza Falcone e Borsellino 4 - Sassuolo
Aula Magna dell’Istituto Cavazzi Sorbelli - Via Matteotti 2 - Pavullo
Sala Congressi c/o Stazione Autocorriere - Viale Peruzzi 7 - Carpi

Flatlandia



  1. Regia: Michele Emmer
  2. Montaggio: Lina Drovetti
  3. Animazione: Roberto Bianchi
  4. Musica: Erik Satie, Darius Milhaud
  5. Produzione: Film 7 Roma e Michele Emmer
  6. Nazionalità: Italia
  7. Durata: 24 min.
  8. Anno: 1987

Il soggetto di Flatlandia (flat: piatto, land: terra) è basato sull’omonimo racconto di Edwin A. Abbott, pubblicato alla fine del diciannovesimo secolo in Gran Bretagna e che ancora non ha cessato di affascinare lettori giovani e adulti. È l’avventura animata di un quadrato curioso che, spinto dalle domande del nipote, impara a ragionare in più dimensioni, scoprendo così la terza e sognando la quarta, allegoria di un mondo migliore. Il pensiero controcorrente del protagonista sarà la causa della sua incarcerazione, in un mondo in cui vige una rigida organizzazione gerarchica basata sul numero dei lati e in cui non è ammesso pensare in modo controcorrente. Due sono le caratteristiche che rendono il documentario tanto interessante: da un lato Flatlandia si rivela soprattutto una straordinaria satira del conformismo e dell’intolleranza culturale (si pensi soprattutto all’epoca in cui fu scritto il romanzo di Abbott), dall’altra ci costringe a immedesimarci in un mondo bidimensionale: come è una sfera vista da un abitante dello strano paese? E le linee rette? Lo sforzo immaginativo richiesto vale la visione.

Altre proiezioni:

VEDERE LA SCIENZA 2003
Vedere la Scienza
VEDERE LA SCIENZA 2005
italiano