VEDERE LA SCIENZA 2006

Milano   3/3/2006 - 9/3/2006

Spazio Oberdan - viale Vittorio Veneto 2 - Milano

foto

Un micromondo alieno



  1. Titolo originale: Alien Underworld
  2. Regia: Sonya Pembertod
  3. Consulenza scientifica: Peter H. Janssen, University of Melbourne
  4. Montaggio: Tony Stevens
  5. Fotografia: Philip Bull
  6. Animazione: Simon Von Wolkenstein
  7. Musica: Janine De Lorenzo, Al Mullins
  8. Suono: Peter Walker, Tristan Meredith, Juliet Hill
  9. Produttore: Karena Slaninka
  10. Produzione: Tattooed Media Production in coll. con AFFC e ABC
  11. Nazionalità: Australia
  12. Durata: 53 min.
  13. Anno: 2002

Nell’agosto 1996, in un meteorite marziano di 4 miliardi di anni scoperto in Antartide, la NASA annunciò il rinvenimento di strane strutture che si potevano forse assimilare a fossili di antiche forme viventi. Era forse l’evidenza che su Marte la vita era esistita (e esiste ancora)? L’euforia generata dall’annuncio sulla scena internazionale fu presto placata dall’opinione diffusa che si trattasse di resti di dimensioni troppo piccole per essere fossili, ma il dibattito è ancora aperto e la scoperta di una giovane geologa australiana riaccende i riflettori sulla questione. Nel condurre analisi standard su campioni di rocce con un potente microscopio elettronico, Philippa Uwins si imbatte in una serie di curiose strutture, alcune dalla forma simile a una goccia rigonfia sostenuta da uno stelo, che crescono in spazi ridottissimi. Pensando in un primo tempo a forme di minerali, la ricercatrice si rende presto conto che doveva invece trattarsi di materiale organico di dimensioni straordinariamente piccole, con diametri inferiori ai 200 nanometri, dieci volte meno dei minimi diametri considerati in grado di ospitare i componenti essenziali per la vita. I nanobatteri, che possono sopportare eccezionali condizioni di temperatura e pressione, dividono la comunità scientifica: esiste vita a dimensioni che sfidano le nostre capacità di comprensione? Possono i nanobatteri portare un elemento a favore della radicale teoria secondo cui la vita è giunta sulla Terra dallo spazio? Il documentario, ricco di ottime animazioni, illustra le indagini per capire la natura dei nanobatteri e ci avvicina ad uno dei più appassionanti argomenti della ricerca scientifica attuale, quello sull’origine della vita sul nostro pianeta.

Altre proiezioni:

VEDERE LA SCIENZA 2005
italiano