VEDERE LA SCIENZA

Milano   18/3/1997 - 20/3/1997

Istituto di Fisica Generale Applicata, via Brera 28, Milano

PROGRAMME

martedì, 18 Marzo 1997

Storia e tecnica della cinematografia scientifica
Pochi ricordano che la nascita del cinema stesso è strettamente legata alle esigenze della ricerca scientifica. Attraverso il lavoro di documentazione di alcuni fra i piu' importanti professionisti italiani del settore verrà ripercorsa la storia del cinema scientifico dai primi passi fino alle moderne tecniche della cinematografia ultrarapida.

  1. LE ORIGINI DEL CINEMA SCIENTIFICO
    Prima parte: I PIONIERI

    V.Tosi, Istituto Luce, 1989. Durata: 53'
  2. PRINCIPI ED APPLICAZIONI DELLA FOTOGRAFIA E CINEMATOGRAFIA ULTRARAPIDA
    A.Berbenni, CCS/AV Politecnico di Milano, 1967. Durata: 28'

mercoledì, 19 Marzo 1997

L'atomo e l'energia nucleare
Da Fermi a Chernobyl: raccontare che cos'è un atomo e come si produce energia dal nucleo atomico riflette inevitabilmente diverse visioni dell'influenza delle scoperte scientifiche sul mondo che ci circonda.

  1. IL NOSTRO AMICO ATOMO
    Hamilton Luske, USA, 1957 . Durata: 48'
  2. RADIAZONI PERICOLOSE
    V.Tosi. Durata: 12'
  3. IL CONTROLLO DELLA RADIOATTIVITA' IN ITALIA
    Gisella Pagano, Enea C.R. Casaccia, 1986. Durata: 24'

giovedì, 20 Marzo 1997

Le origini dell'universo
Sono messi a confronto due modi di rappresentare un tema capace di suscitare, per la sua vastità e profondità, le più diverse riflessioni: quello didattico-descrittivo dei divulgatori di professione, e quello ricco di immaginazione e di interrogativi dei bambini che imparano a conoscere il mondo in cui vivono.

  1. BIG BANG, QUASARS, BUCHI NERI
    ed. Le Scienze Video, 1996.'
  2. I BAMBINI RACCONTANO LA SCIENZA
    V.Tosi. Durata: 12'
  3. IL CONTROLLO DELLA RADIOATTIVITA' IN ITALIA
    Ferro Piludu, Lucilla Salimei, i bambini delle scuole del Canton Ticino e i loro insegnanti, TSI-Televisione Svizzera di lingua Italiana, 1987. Durata: 20'

Le proiezioni si terranno dalle 17 alle 19,30 presso l'Osservatorio Astronomico di Brera, via Brera 28, Milano.
L'ingresso è gratuito

italiano